Museo della bugia alle Piastre

AperiStreet
IL 2 AGOSTO APERI STREET
luglio 30, 2017
san_bartolomeo2
La Festa di San Bartolomeo a Pistoia
agosto 23, 2017
Mostra tutto
bugie2017

Grazie Museo della Bugia a Le Piastre

 

Fine settimana intenso quello che attende il primo ed unico Museo della Bugia al mondo, quello de Le Piastre (Pistoia). Sabato 5 alle ore 11 l’inaugurazione, alla presenza delle autorità e l’apertura ufficiale al pubblico con un’intera giornata di visite guidate lungo le sue nove sale, che spaziano dalla Bugia nella storia dell’umanità e in tutti i Paesi del mondo, alle tante declinazioni che questo genere ha assunto negli anni a Le Piastre, il paese dei bugiardi.

E il giorno seguente il Museo vivrà la sua prima mutazione, trasformandosi in un risto-Museo. Tutti gli interessati potranno infatti prenotare il pranzo al Museo e consumare il pasto nella sua ampia sala polivalente. “E’ una delle tante funzioni – spiegano il magnifico rettore dell’accademia della Bugia e l’allestitore del Museo, Emanuele e Mauro Begliomini – che è capace di svolgere il Museo, che è stato pensato e attrezzato anche per questo. Domenica chi sarà con noi avrà per la possibilità di mangiare la schiacciata cotta nel forno a legna che si trova proprio nella sala 8 che in futuro ospietrà anche piccoli spettacoli. Siamo un Museo vivo e vitale e vogliamo dimostrarlo fin dal primo giorno di vita”. Gli Accademici hanno pensato ad un pranzo, alle 12.30 a prezzo contenuto (18 euro) prenotabile telefonando allo 0573-472400 e ad un menu a tema. Si comincia con l’antipasto bugiardo, composto da formaggi ricavati dal pregiato latte di gallina e da salumi vegani, la schiacciata che li accompagna è prodotta all’istante nel forno del Museo, bruciando legna della foresta vergine. Tre i primi piatti: il sogno di Gian Burrasca (la pappa col pomodoro), una finta panzanella croccante e le crespelle fatte con le uova a piramide della gallina faraona. I due secondi piatti sono il finto cacciucco del Chianti (maiale al vino) e il bue all’inglese (roast beef) con il finale affidato ad un dolce a sorpresa. Per l’occasione gli Accademici non hanno voluto trascurare vegetariani e vegani: per loro, come recita uno dei cartelli appesi nel Risto Museo della Bugia, l’offerta del giorno prevede il controfiletto di fagioli, la coscia di porro, la tagliata di farro, la lombatina di peperone e i fegatini di banane. Tutti offerti dall’Antica Macelleria Vegana de Le Piastre. “E’ la Bugia, bellezza – concludono i due Begliomini – e tu non puoi farci nulla. Se non venire a vedere il suo Museo e a pranzare con noi ad un prezzo speciale. Saranno un’inaugurazione, e a seguire un Campionato, con i fiocchi. Ti aspettiamo”.

from: gonews.it

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *